Home / Lifestyle
Elena Aceto di Capriglia

Age Reverse non lavora quindi sul sintomo, come sarebbe più facile e immediato, anche se con scarsi risultati già sul medio termine, ma, senza l’idea di cancellare i segni che si ridurranno di conseguenza, si va a invertire il processo che li causa, riportando indietro nel tempo certi fattori che determinano la risposta individuale agli anni che passano.

0

Rientro dalle vacanze con qualche chilo di troppo, quindi come fare a perdere velocemente quei chili in più? Le abbuffate natalizie sono terminate e al sogno della tavola imbandita ora si sostituisce l’incubo della bilancia. Ma niente paura. Poche semplici regole vi aiuteranno a perdere la ciccia di troppo.

0

La mancia è un atto di ringraziamento per una particolare solerzia o gentilezza che si è ricevuta, che va oltre la normale accuratezza dovuta nello svolgimento del servizio richiesto. Per le origini della mancia bisogna risalire al Medioevo in Francia, quando le giovani dame usavano lasciare in omaggio ai cavalieri un pezzo della manche della loro veste, la manica appunto, come segno di apprezzamento delle attenzioni ricevute.

0

Natale è ormai trascorso, l’anno è iniziato insieme a tutti i buoni propositi e l’Epifania ha portato via con sé insieme alle feste, anche le lucine colorate, lasciando un senso di vuoto e di tristezza nelle nostre giornate. Gennaio, ogni anno, sembra prospettarsi come il mese più triste dell’anno. Ma come mai? Perché dopo le feste di Natale ci sentiamo maggiormente malinconici e proviamo un inspiegabile senso di vuoto?

0

La vita è fatta di tempo, ma l'uso e il valore che ne diamo è del tutto relativo. Per chi non tollera l'attesa o gli imprevisti, ad esempio, il tempo diventa un fardello pesante da sopportare. Invece, per due cuori innamorati il tempo scorre troppo veloce. Per altri, ancora, si trasforma in qualcosa che deve passare e finire al più presto: una giornata di lavoro, una settimana, un periodo.

0

L’elettrostimolazione muscolare è nata per la riabilitazione dei pazienti con lesioni muscolari ma in breve tempo è stato scoperto che un dispositivo EMS collegato ad una Bio-Jacket, rappresenta anche un valido supporto nella tonificazione muscolare, nel miglioramento fisico e delle prestazioni atletiche, nella perdita di peso e volume o nella riduzione del dolore e molto altro ancora. È per questa ragione che i-motion si basa su una elettrostimolazione integrale, coinvolgendo più di 300 muscoli simultaneamente in una sessione da 20 minuti.

0

Fondata nel 1954, Zanotta è riconosciuta come una delle maggiori protagoniste della storia del design italiano. Dagli anni ‘60 in poi, guidata dall’intuito e dalla straordinaria capacità imprenditoriale del suo fondatore Aurelio Zanotta, conquista la scena internazionale grazie a prodotti emblematici per l’innovazione formale e per la ricerca tecnologica sostenuta dalla continua evoluzione della qualità di materiali e processi produttivi.

0

Lasciate il grigio e tutte le sue sfumature a chi non ha fantasia….                                    Ogni stagione ci presenta nuove borse del desiderio. Le Zirre Napoli® firma anche per la primavera 2019 veri capolavori artigianali da portare sempre a passeggio, borse di grande manifattura italiana, una più colorata e poliedrica dell’altra. La Flower, la Touch e la Croma sono tre delle linee lanciate con la Pablo Collection 2019.   Flower per gli animi romantici I fiori sono protagonisti e realizzati ad arte, ispirati niente di meno che al pittore Henri

0

Rubrica a cura di Adriana Carotenuto Sapevate che un italiano su tre usa gli integratori? Lo sportivo che vuole ridurre la fatica o potenziare la performance, lo studente che desidera migliorare la memoria, le donne che vogliono rallentare l’invecchiamento cellulare e chi spera di dimagrire o di ridurre gli inestetismi corporei, come la tanto odiata Pef’s (cellulite). Risultato: il 32% degli italiani dichiara di assumerli abitualmente e il 62% da oltre due anni, secondo una recente ricerca realizzata da Ac Nielsen per FederSalus, la Federazione dei

0

Di Claudia Maresca Lo stavamo aspettando da un po’ il capo più gettonato del 2019: il Dolcevita. Dal gusto un po’ retrò, chi non lo ricorda indossato a Steve Mc Queen o ancora addirittura ad Hemingway? Eh sì di strada ne ha fatta. Il Dolcevita è stato davvero il capo iconico del ‘900 quando rappresentava la soluzione ideale per gli operai o i marinai per poter lavorare a collo coperto senza dover indossare una sciarpa, più scomoda. Negli anni ’60 divenne il simbolo della classe borghese.

0
1 2 3 4 5 6 7