Home / Costume & Società  / La guida ai principali eventi di fine Febbraio e Marzo a Venezia

La guida ai principali eventi di fine Febbraio e Marzo a Venezia

venezia

Venezia va verso la primavera continuando a celebrare i 700 anni di Marco Polo con i viaggi per scoprire se stessi e i tesori nascosti della città. Teatro, arte, turismo sostenibile, libri e natura.

Scopri cosa succede a Venezia: gli eventi più attesi di fine febbraio e marzo 2024

Banksy. Painting Walls

venezia

 

Dal 23 febbraio al 2 giugno
M9 Museo del ‘900

 

Torna Banksy a Venezia, al museo M9 di Mestre. L’esposizione prende ispirazione dall’opera Migrant Child per comprendere l’arte pubblica come forma d’arte che non si limita agli spazi limitati delle gallerie, ma si riversa nelle strade, dialogando con la città e i suoi abitanti.

Turismo Rigenerativo per comunicare l’Italia: un dialogo con The Italy Insider

 

Venerdì 8 marzo ore 11
Excess Boutique Hotel & Spa
Su invito: scrivere a hello@theitalyinsider.com

 

In un contesto globale dove il turismo sostenibile diventa sempre più una priorità per i viaggiatori consapevoli, The Italy Insider emerge come una guida all’eccellenza italiana che valorizza le gemme nascoste del Paese, offre nuove prospettive sui luoghi più riconosciuti, e racconta il turismo fuori stagione e le sue potenzialità.

 

Nella splendida cornice dell’Excess Venice Boutique Hotel, un incontro con le giornaliste Teresa Cremona, Sara Magro e Lucrezia Worthington sarà un’occasione di dialogo su come editoria e imprenditoria posso collaborare virtuosamente per posizionare l’Italia come leader nel Regenerative Travel. Al termine verrà presentato in anteprima Parola di Locandiera: Moda e Luxury Hotellerie, il nuovo libro di Elisabetta Dotto sulle tendenze emergenti nel mondo dell’ospitalità attraverso gli occhi esperti di chi ha fatto dell’accoglienza un’arte.

Librai Antiquari a Venezia

 

Dal 23 al 25 febbraio
Palazzo Pisani – Revedin
Ingresso 5€
Orari: venerdì 23 h.14-19; sabato 24 h.10-19; domenica 25 febbraio h10-17

 

La mostra-mercato a cura di ALAI di volumi pregiati provenienti da tutto il mondo con decine di espositori italiani e stranieri. E ammirare l’esposizione Il secolo d’oro delle carte decorate, un viaggio nel mondo delle carte riccamente decorate e riflettono i gusti e le mode nel XVIII secolo.

Metagoon: cronache di geografie future

 

Dal 1 marzo al 1 aprile MOSTRA
D.H. office, Salizada Malipiero 3208
Dalle 11 alle 18, ingresso libero

 

Mercoledì 27 marzo, 18:30 TALK
Teatrino di Palazzo Grassi

 

Metagoon: Water Communities across the Adriatic and Pacific Seas
e live set di Macedonia Sintetica
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Matteo Stocco e D.H. office presentano un laboratorio di incontri, racconti e disegni su future visioni della laguna di Venezia. Metagoon è uno strumento di osservazione e indagine della laguna di Venezia, un progetto in fase di espansione in cui un archivio di filmati, ricerche e interviste indagano gli aspetti complessi della laguna di Venezia e delle comunità che la abitano. Scienziati, professori universitari, abitanti della zona, piloti di imbarcazioni, abitanti: il progetto vuole mettere in luce le trasformazioni e le contraddizioni dell’ecosistema della laguna di Venezia e incoraggiare nuovi disegni collettivi sulla sua geografia.

 

Il 27 marzo al Teatrino di Palazzo Grassi in collaborazione con Ocean Space, Metagoon organizza una conversazione attorno alle comunità acquatiche dell’Adriatico e Pacifico tra Cristina Baldacci (Ca’ Foscari Venezia) e Maria Ida Bernabei (Università di Torino ) e un live set di Macedonia Sintetica.

 

info@metagoon.net
www.metagoon.net

Arche. Ornella Cardillo

 

Dal 28 febbraio al 29 marzo
Panorama Venezia Campiello San Zulian 602A
Opening mercoledì 28 febbraio ore 18:30, performance ore 19

 

Con la mostra Arche l’artista Ornella Cardillo esplora il concetto storico-culturale di Edicola (santuario, chiosco). @ornellacardillo rappresenta l’incrocio tra architettura antica e vita contemporanea con sculture – narrazioni del linguaggio urbano, dove le forme arcaiche incarnano il passare del tempo.

 

Panorama è un nuovo spazio d’arte indipendente a Venezia. Il suo eroismo, che vuole far incontrare le persone con la laguna di Venezia attraverso l’arte e la ricerca, è grande come le sue tre finestre sul campiello San Zulian, a pochi passi da San Marco. Nasce dall’incontro tra il curatore Giovanni Paolin, il ristoratore Filippo Zammattio di OZIO e l’agenzia di comunicazione, design ed eventi per l’arte MAY.

EDITH DEKYNDT. SONG TO THE SIREN

 

Dal 13 al 17 marzo 2024 e dal 15 al 22 aprile
Teatrino di Palazzo Grassi
mostra/proiezione
Come prenotare: online su pinaultcollection

 

Una giovane donna nelle acque della laguna veneziana pulisce con un panno bianco la statua di bronzo del Monumento alla Partigiana. L’opera di Dekyndt riflette sul valore della memoria e sulla necessità di preservarla per evitare tragedie come quelle vissute durante la Seconda Guerra Mondiale.

PIERRE HUYGHE. LIMINAL

 

Dal 17 marzo al 24 novembre 2024
Punta della Dogana
Tutto su pinaultcollection

 

La curatrice Anne Stenne ha invitato Pierre Huyghe a concepire una grande mostra inedita a Punta della Dogana, che esplori le relazioni tra arte, natura e il non umano, trasformando gli spazi in un medium dinamico, in una condizione transitoria dove il tempo e lo spazio come tutto ciò che lo attraversa, visibile o invisibile, diventano parte integrante delle opere d’arte.

RE-STOR(Y)ING OCEANIA

 

Dal 23 marzo al 13 ottobre, ingresso gratuito
Ocean Space – Chiesa di San Lorenzo
Tutto su ocean-space

 

A cura di Taloi Havini, l’artista dell’isola di Bouganville che torna a Ocean Space nelle vesti di curatrice dopo la personale del 2021 presentando due commissioni site-specific delle artiste indigene del Pacifico Latai Tumoepeau ed Elisapeta Hinemoa Heta.

 

Commissionato da TBA21−Academy e Artspace, Sydney, e prodotto in collaborazione con OGR di Torino, il progetto espositivo presenta un dialogo fatto di performance, scultura, poesia e movimento tra l’installazione partecipativa Deep Communion sung in minor (archipelaGO, THIS IS NOT A DRILL) dell’artista Latai Taumoepeau dell’isola di Tonga e lo spazio progettuale The Body of Wainuiātea immaginato della leader Māori neozelandese Elisapeta Hinemoa Heta.

Alchimie su carta

 

 

Fino al 27 marzo, ingresso libero
Spazio SV – Centro espositivo San Vidal Scoletta di San Zaccaria, Venezia

 

A cura di Silvia Previti la mostra è un omaggio al maestro Alberto Valese (1951-2022): artista poliedrico e raffinato artigiano di fama internazionale, l’unico Maestro Ebrù straniero riconosciuto in Turchia e amatissimo nella sua città, Venezia.

Due grandi mostre fotografiche per la prima volta in Italia

Fired

 

OUT OF FOCUS di PATRICK MIMRAN
dal 28 marzo all’11 agosto

 

HELMUT NEWTON. LEGACY
dal 28 marzo al 24 novembre

 

Isola di San Giorgio Maggiore
Tutto sul sito: Le Stanze della Fotografia

In arrivo la più completa esposizione del fotografo Helmut Newton e la serie di scatti inediti di Patrick Mimran mai esposti in Italia.

Shylock – Venezia oltre il denaro

 

Domenica 25 febbraio, alle 16 e alle 18:30
Palazzo Nervi-Scattolin, sede della Banca Intesa San Paolo tra Campo San Luca e Campo Manin
Per acquistare il tuo biglietto: teatrostabileveneto

 

Matteo Berto porta il suo progetto teatrale su Venezia e le sue sfide economiche e sociali in una performance che vede coinvolti 60 attori non professionisti del Teatro di Cittadinanza. Il progetto mira a esplorare il legame tra il denaro e la vita dei veneziani, utilizzando il teatro come strumento di riflessione sulla città.

NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO