Home / Cultura  / Cinema  / I film più attesi del 2024

I film più attesi del 2024

i film più attesi del 2024

Un nuovo anno è arrivato, portando con sé tante nuove proposte per i cinefili di tutto il mondo: quali saranno i film più attesi del 2024?

Il 2023 ha segnato il ritorno del grande pubblico nella sale cinematografiche: la Barbie di Margot Robbie e il Ken di Ryan Gosling hanno, infatti, convinto valanghe (non solo) di donne, ragazze e bambine, (quasi tutte) di rosa agghindate a tornare al cinema. Le persone hanno riscoperto il piacere di immergersi in un film, in una dimensione diversa da cui lasciarsi coinvolgere e in cui farsi trasportare. Scopriamo insieme quali saranno i film più attesi del 2024!

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cineworld Cinemas (@cineworld)

 

Il 2023 del cinema italiano è stato l’anno delle supereroine in barba al patriarcato tanto citato in Barbie, ma questa volta non c’entra il tanto decantato, osannato e, al contempo, disprezzato politically correct. La supereroina del cinema nostrano ha un nome e cognome: Paola Cortellesi. Al suo esordio come regista, la Cortellesi ha soffiato a Greta Gerwig la palma di vincitrice degli incassi del Belpaese, risultando, infatti, la più amata al botteghino. Questa supremazia targata women power, che ha “relegato” al terzo posto l’Oppenheimer di Christopher Nolan, è lo specchio di una società, quella italiana, segnata dai tanti, troppi episodi di femminicidio e patriarcato.

I film più attesi del 2024

E cosa accadrà, invece, nel 2024 nel panorama cinematografico italiano? Quali sono i film più attesi del 2024? Il 25 gennaio è prevista l’uscita nelle sale di Povere Creature, il nuovo film con Emma Stone che rivisita in chiave moderna e femminista il mito di Frankenstein; ma a quanto pare, questo sarà l’anno dei sequel e dei grandi ritorni, come il secondo capitolo di Dune, il blockbuster con Zendaya e Timothée Chalamet. E ce ne sarà davvero per tutti i gusti!

Deadpool 3

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Wolversteve (@wolversteve)

 

Se si parla di sequel super attesi, non si può non iniziare dal terzo capitolo di Deadpool, l’antieroe Marvel irriverente e unpolitically correct interpretato da Ryan Reynolds. Ma perché tanta attesa per un sequel del sequel? Semplice: la resurrezione di Wolverine. Non si tratta di una blasfemia, ma di Hugh Jackman che, fasciato in un’inedita, scintillante armatura gialla e blu, torna sul grande schermo, nonostante il suo Logan sia morto nell’omonimo film del 2017. Come? Lo scopriremo solo vivendo (nelle sale, in estate).

Joker: Folie à Deux

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matthew Newcomb (@mattymoveit)

 

La risposta firmata DC Comics non si fa attendere, ovviamente: il 2024 vedrà, infatti, anche il ritorno del Joker di Joaquin Phoenix. L’attore tornerà ad interpretare – magistralmente, le aspettative sono alte – il villain batmaniano per eccellenza e sarà affiancato da Lady Gaga, la cui carriera da attrice è ormai decollata. La cantante erediterà da Margot Robbie l’iconico costume di Harley Quinn in questo secondo capitolo che, per l’occasione, diventerà un musical. Riuscirà a soddisfare le aspettative o deluderà i fan?

Il Gladiatore II

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hoy Veracruz La Revista (@hoy_veracruz)

 

Tra i ritorni probabilmente più iconici del nuovo anno c’è l’azzardata scommessa di Ridley Scott di regalare un sequel ad uno dei suoi film di maggior successo: Il Gladiatore. Il secondo capitolo del franchise racconterà le vicende di Lucius, figlio di Massimo Decimo Meridio, quindici anni dopo la morte del padre. Scott alla regia, Denzel Washington e Pedro Pascal nel cast… Si scatenerà di nuovo l’inferno?

Beetlejuice 2

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da diamonddead (@diamonddead)

 

Si tratta davvero dell’anno dei grandi ritorni: anche Tim Burton ha deciso di rispolverare una delle sue pellicole più iconiche. Il visionario regista ha deciso di riportare sul grande schermo Beetlejuice, lo spiritello porcello, a distanza di trentasei anni dal primo film. A Michael Keaton e Winona Ryder si affiancano la nuova pupilla di Burton, Jenna Ortega, e la sua nuova fidanzata, Monica Bellucci. Le premesse per raggiungere l’iconicità pregressa sembrano esserci tutte.

Inside Out 2

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Regno Disney (@regnodreamers)

 

Alzi la mano chi non si è già innamorato di Ansia, il nuovo personaggio introdotto in Inside Out 2. Ora abbassatela, perché state mentendo. Nel trailer del film, diffuso lo scorso novembre, l’attenzione è stata tutta riversata su Ansia, la nuova emozione che insieme a imbarazzo, noia e invidia sconquassa il già precariamente adolescenziale equilibrio di Riley. Riusciranno Mamma Pixar e Nonna Disney a bissare il successo del capitolo precedente? Che ansia, è il caso di dirlo.

Wicked Parte I

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fantacy tube (@fantacytube)

 

Un prequel che si annuncia prequel: è così che potremmo definire Wicked Parte I, l’adattamento cinematografico di uno dei più grandi musical della storia. Per la seconda parte bisognerà attendere il 2025, ma questa pellicola ci racconterà le origini de Il Mago di Oz prima che i tacchetti delle scarpette rosse di Dorothy battessero per il magico viaggio che conosciamo tutti. Nel cast Ariana Grande e Jonathan Bailey, promosso da visconte Bridgerton a principe. Ambientazione: Somewhere over the rainbow.

 

Challengers

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Zendaya (@zendaya)

 

Lasciando da parte il filone dei sequel, prequel, reboot e chi più ne ha, più ne metta, tra le pellicole più attese del 2024 c’è sicuramente Challengers, il nuovo lavoro di Luca Guadagnino. Dopo aver scommesso su Timothée Chalamet in Chiamami col tuo nome e Bones And All, il regista siciliano ha deciso di puntare su un altro volto idolo delle nuove generazioni, Zendaya, protagonista di una storia in cui si intrecciano tennis e amore (a tre).

Le pellicole biografiche

Menzione a parte, infine, meritano le pellicole biografiche su figure che, direttamente o indirettamente, hanno fatto la storia della musica. La più attesa e la più discussa è indubbiamente quella che racconta la vita, breve e tormentata, di una delle voci più originali e indimenticate dell’ultimo ventennio: in Back To Black Marisa Abela ha l’arduo compito di portare sul grande schermo non solo l’eyeliner marcato e i tatuaggi di Amy Winehouse, ma anche la grandezza che l’ha portata al successo e la fragilità che l’ha distrutta.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MOVIEPOSTERCREATOR🧿 (@movieposterfan9988)

 

Meno controversa, invece, l’attesa per Bob Marley – One Love, in cui l’attore britannico Kingsley Ben-Adir, armato di chitarra e dreadlock, veste i panni del re della musica reggae, nella speranza di replicare il successo dei biopic dedicati ad altre icone della musica come Elvis Presley o Freddie Mercury.

 

E proprio sulle orme dell’Elvis di Buz Luhrmann, arriva Priscilla, la biografia su grande schermo della moglie del Re del Rock, che racconta l’altra faccia di The King. A narrare il lato B della vita di Elvis è Sofia Coppola che si concentra sulla vita privata, seguendo la linea tracciata dalla stessa Priscilla nella sua biografia, dall’incontro tra i due fino alla rottura, in un vortice di amore, sofferenza, eccessi, conforto e tossicità.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Madman (@madmanfilms)

 

Insomma, non ci resta che… no, non piangere, andare al cinema!

 

Di Titta De Vita

TAG:
NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO