Oscar Nomadland

Il trionfo di Nomadland nella notte degli Oscar senza sogni

Gli spazi si dilatano, si restringono. Si “spezzano”. Diventano irrimediabilmente protagonisti di un’insolita 93esima edizione degli Oscar che è costretta a ridefinire le location, a fare i conti con il distanziamento sociale e le mascherine, con collegamenti web oltreoceano che assumono la forma di finestre sul mondo della pandemia. Ma soprattutto è una lunga notte dove anche il cinema sembra essere cambiato: si smette di sognare.