Home / Cultura  / Cinema  / Festa del papà: i più bei film sul ruolo del papà

Festa del papà: i più bei film sul ruolo del papà

papà

Pronti a festeggiare il vostro papà con una bella maratona di film dedicati alla figura paterna? C’è solo da scegliere!

La Festa del Papà tra stereotipi e polemiche

La foto con dedica social è pronta ad essere postata, il regalo è già incartato o, nel caso, il web offre consigli su consigli su probabili doni sorprendenti o ovvi, in ogni caso bellissimi. Si sa, come a ogni festività su larga scala che si rispetti, non possono mancare le polemiche. I più si scagliano, come anche a San Valentino e nella Giornata Internazionale dei diritti delle Donne – no, non si chiama Festa della Donna – contro la necessità esclusivamente consumistica di scegliere un giorno dell’anno per celebrare una figura che andrebbe celebrata tutto l’anno: in questo caso il papà.

 

E allora via agli slogan sull’importanza di riconoscere i meriti dell’uomo che ci ha cresciuto sempre e per sempre! Ma non solo: diamo il benvenuto sulle nostre bacheche social anche a racconti strappalacrime e estremamente intimi su papà assenti o poco meritevoli; e salutiamo anche gli anticonformisti – quei “conformisti travestiti da ribelli” di cui cantava Marco Masini – che, sempre rigorosamente sui social, si battono per i diritti di tutti quei padri che vogliono essere padri ma vengono ostacolati da leggi ingiuste.

I più bei film sul ruolo del papà

Il senso di questa festa resta comunque quello di dedicare una giornata alla figura del padre, tanto discussa quanto socialmente controversa. Perciò ai regali e alle dediche social, si cercherà di affiancare un’attività da trascorrere insieme, giusto? Quindi perché non una bella maratona di film dedicati alla figura paterna in tutte le sue sfumature?

Mrs Doubtfire

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tyson Clayton (@dudeabidesslc)

 

Film sulla paternità per antonomasia è sicuramente Mrs Doubtfire, uno dei lavori più celebri del compianto e indimenticato Robin Williams. Il genio hollywoodiano veste i panni di un padre che a sua volta si traveste da donna: alle prese con un divorzio difficile, Daniel, doppiatore di talento, decide di farsi assumere dalla ex moglie fingendosi una dolce nonnina in cardigan e modi affabili. Le gag sono ormai storiche, ma gli spunti di riflessione restano attuali. Decisamente un evergreen.

La vita è bella

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Palazzo Scapucci Apartment (@palazzoscapucci)

 

Se avete voglia, invece, di emozionarvi e siete pronti a versare tutte le lacrime di cui il vostro corpo dispone, optate per La Vita è Bella, il capolavoro del cinema nostrano che è valso anche un (triplo) Oscar a Roberto Benigni (sì quello in cui Benigni, annunciato da un’entusiasta e parzialissima Sophia Loren, si alzava sulle patinate sedie del Dolby Theatre di LA). Il film mostra cosa è disposto a fare un padre per alleggerire il carico di orrore a cui è sottoposto un figlio, armandosi di fantasia e positività. Voi, piuttosto, corazzatevi di fazzoletti e tutto andrà bene!

La ricerca della felicità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Erica Chiara Ciapponi (@eri_danza94)

 

Altro film, altro pianto. Questa volta la cinepresa è quella di Gabriele Muccino che si limita, però, a restarci dietro e affida il timone del cast ad un intenso Will Smith (anche produttore della pellicola), che recita al fianco del (a quel tempo) esordiente figlio Jaden. La Ricerca della Felicità racconta come l’amore per un figlio abbia guidato (l’oggi milionario) Chris Gardner, padre single di un bambino piccolo, senza un tetto sulla testa, nella sua scalata verso il successo. Il piantino di gioia è garantito, anche perché è tratto da una storia vera.

Big Fish

 

La firma è di Tim Burton, ma gli spettatori, cinefili e non, abituati alle ambientazioni dark e soprannaturali del visionario regista resteranno sorpresi. Definito uno dei lavori più intimi di Burton, Big Fish è il viaggio di un padre e un figlio attraverso le loro difficoltà e gli ostacoli che li hanno tenuti lontani, emotivamente e fisicamente, per lungo tempo, fino al punto di non ritorno. Suggestivo, poetico e commovente, non potrete non emozionarvi!

Armageddon

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Reviewer (@theofficialreviewer)

 

Vostro padre non ha voglia di piangere e guarda solo polizieschi, western e film d’azione? Niente paura, esiste il titolo perfetto anche per lui! Blockbuster intramontabile con un cast di tutto rispetto, Armageddon è la storia di una squadra di trivellatori che si improvvisano astronauti per salvare la Terra da un asteroide in collisione brutto e cattivo. A guidare questo gruppo di improbabili eroi, Bruce Willis, disposto davvero a tutto per garantire un futuro felice alla figlia. Il pianto potrebbe scapparci anche qui, ma vostro padre non deve mica saperlo!

Alla Ricerca di Nemo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simonetta Riccio (@ricciosimonetta)

 

E se i padri siete voi e volete condividere con il vostro bambino un bel lungometraggio d’animazione dedicato alla paternità? In un panorama, come quello Disneyano in cui le figure paterne, soprattutto quelle valide, scarseggiano, un titolo svetta su tutti gli altri: Alla Ricerca di Nemo. Marlin è un iper protettivo pesce pagliaccio che parte alla disperata ricerca del figlio, rapito da un pescatore nella Barriera Corallina australiana. Attenzione però: vostro figlio potrebbe chiedervi di lasciarlo più libero di sbagliare e toccare le prese elettriche! Padre avvisato, mezzo salvato.

 

Di Titta De Vita

NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO