Home / Save the date  / Save The Date Novembre

Save The Date Novembre

Save The Date | Gli appuntamenti di Ottobre 2020

Cultura, arte, teatro… ecco una guida itinerante agli appuntamenti da non perdere per Novembre 2020!

Torino Film Festival

Dal 20 al 28 novembre 2020

 

Torna anche quest’anno, ma in modalità completamente streaming, la manifestazione cinematografica che sin dagli albori si afferma come luogo deputato al sostegno del cinema indipendente. Il Torino Film Festival si rivolge a un pubblico che è espressione della ricchezza e della diversità della città di Torino. Ciò che rende unica la manifestazione è infatti proprio la sua attenzione per la diversità, la collaborazione e l’innovazione, che attirano una comunità appassionata di autori e di cinefili accomunati dalla volontà di celebrare il potere del cinema di unirci e ispirarci.

 

Quest’anno il Torino Film Festival celebra la sua 38ª edizione a seguito di una pandemia globale senza precedenti, che ha ribadito l’importanza degli artisti, delle comunità e della narrazione cinematografica. Accettando la sfida di organizzare l’evento, il Festival si impegna proprio a celebrare la capacità del cinema di elevare, unificare e ispirare il pubblico, la comunità locale e la famiglia internazionale dei registi.

 

Per maggiori info clicca su www.torinofilmfest.org

Pisa Book Festival

Dal 3 al 6 Dicembre

 

Le restrizioni legate all’emergenza sanitaria hanno imposto una riprogrammazione del Festival dedicato alle case editrici indipendenti italiane con nuove date e nuove modalità. Il salone nazionale del che ogni anno in autunno riunisce a Pisa editori, scrittori, traduttori, illustratori e artisti italiani e stranieri per celebrare il libro, la lettura e l’indipendenza di pensiero si trasferisce sulla piattaforma online. Ma, come sottolinea anche la direttrice della manifestazione Lucia Della Porta, resta ancora viva la speranza che per quella date qualche restrizione possa essere caduta e che si possa prevedere qualche evento dal vivo per celebrare i 18 anni di questa rassegna preziosa per il popolo dei booklovers.

 

Per maggiori info clicca su www.pisabookfestival.com

Frida Kahlo – Il Caos dentro

Fino a marzo 2021

 

Il percorso espositivo della mostra conduce il visitatore nella vita di Frida Kahlo e Diego Rivera attraverso un racconto appassionante fatto di lettere, film e documentari che la vedono protagonista. L’esposizione dedicata alla grande regina dell’arte messicana vuole celebrarne la figura di artista, ma anche di donna. “Il caos dentro” è infatti un percorso fotografico e interattivo, di grande impatto sensoriale che intende coinvolgere i visitatori con un percorso attraverso la vita, la storia e la creatività della Kahlo. Il tutto grazie all’uso della multimedialità.

 

Oltre alle opere d’arte, ci sono anche centinaia di fotografie personali, ritratti d’autore, lettere, pagine di diario, abiti e gioielli ispirati all’artista. Nel percorso sarà possibile anche apprezzare gli angoli più rappresentativi dell’interno della sua storica abitazione di città del Messico, la Casa Azul dove visse prima con la sua famiglia e successivamente con il marito, l’artista Diego Rivera.

 

Fabbrica del Vapore – Milano

Banksy, a visual protest

Fino ad aprile 2021

 

All’interno dell’architettura cinquecentesca del Chiostro del Bramante, a Roma, trova spazio l’artista “sconosciuto” che ha conquistato il mondo grazie a opere intrise di ironia, denuncia, politica, intelligenza, protesta. Oltre 100 opere di Banksy, che coprono l’arco temporale dal 2001 al 2017, da Love is in the Air a Girl with Balloon; da Queen Vic a Napalm, da Toxic Mary a HMV, dalle stampe realizzate per Barely Legal, una delle più note mostre realizzate, ai progetti discografici per le copertine di vinili e CD. In mostra, grazie alla renica dello stencil: stampe su carta o tela, insieme a una selezione di opere uniche realizzate con tecniche diverse dall’olio o dall’acrilico su tela allo spray su tela, dallo stencil su metallo o su cemento ad alcune sculture di resina polimerica dipinta o di bronzo verniciato.

 

Le sale del chiostro vibreranno della creatività del più celebre street artist al mondo, di colui che sogna “una città in cui i graffiti non fossero illegali, una città in cui tutti potessero disegnare dove vogliono. Dove ogni strada fosse inondata di miriadi di colori e brevi espressioni. Dove aspettare in piedi l’autobus alla fermata non fosse mai noioso. Una città che desse l’impressione di una festa aperta a tutti, non solo agli agenti immobiliari e ai magnati del business. Immagina una città così e scostati dal muro – la vernice è fresca. Ci vuole del fegato, e anche tanto, per levarsi in piedi da perfetti sconosciuti in una democrazia occidentale e invocare cose in cui nessuno altro crede – come la pace, la giustizia e la libertà.

 

Chiostro del Bramante – Roma

NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO