Home / Food & Beverage  / Bio&Bio  / Quando il Natale diventa biologico!

Quando il Natale diventa biologico!

NaturaSi_Party

NaturaSì saluta l’arrivo delle feste con una bio degustazione stellata.

 

Il Bio Bistrot NaturaSì

L’atmosfera natalizia rappresenta sempre l’occasione ideale per un party, che in questo caso è stato all’insegna del cibo biologico abbinato alle ricette stellate. A fare da padroni di casa, presso il Bio Bistrot NaturaSì di via Petrarca, sono stati Carlo Vernetti e Roberta Siniscalco, marito e moglie, i quali già da qualche anno sono impegnati in una sfida sospesa a metà fra l’impresa e la cultura alimentare, seguendo un trend come quello del green, del sostenibile e del bio, che appare in continua crescita.

 

«Una serata come questa – ci racconta subito Roberta Siniscalco – ha come obiettivo principale quello di superare l’idea per cui mangiare sano, usando prodotti biologici e provenienti da filiere certificate, significhi automaticamente rinunciare ai buoni sapori e alla varietà di piatti, mentre semmai è vero il contrario». NaturaSì è una catena di supermercati biologici che opera in tutta Italia, anche in franchising, e che a Napoli già conta cinque punti vendita, tre dei quali gestiti proprio dalla coppia di coniugi. «Alcuni anni fa ho scoperto di essere affetta da una malattia autoimmune – aggiunge la Siniscalco – ma proprio quella è stata la circostanza in cui ho compreso quanto una dieta alimentare fatta di materie prime provenienti da lavorazioni bio potesse contribuire a migliorare il mio benessere. Da lì è nata una vera e propria ‘missione’ che per me va ben oltre il commercio e che io porto avanti con il sostegno fondamentale di mia cognata Alice Polli, oltre che di mio marito Carlo, che si occupa della parte manageriale e senza il cui apporto questa attività non sarebbe potuta iniziare».

Il menu dello chef Paolo Gramaglia

Il party con bio degustazione stellata si è snodato lungo l’inedito percorso di piatti studiato appositamente dallo chef Paolo Gramaglia, per sottolineare anche l’altro obiettivo importante di questa attività,
ovvero quello di fondere il più possibile il concetto di ‘biologico’ con quello di ‘chilometro zero’, secondo un principio di tracciabilità degli alimenti “dal chicco all’imbustamento”.

 

«Siamo molto orgogliosi della nostra attività, ed anche della nostra produzione diretta – ci conferma Carlo Vernetti -. Abbiamo creato infatti un laboratorio, nel quale realizziamo, partendo il più possibile da prodotti del territorio, tutta la gastronomia presente nel bio bistrot, ma anche il gelato artigianale e soprattutto il pane biologico. La mia prossima aspirazione infatti, potrebbe essere proprio quella di creare tanti piccoli punti vendita nei quali distribuire questo pane sano, digeribile ed anche buonissimo, che mi ha finalmente riconciliato con un alimento fondamentale, ma che raramente è di buona qualità».

 

 

Il settore Bio a Napoli

L’ultima sfida, ma anche la più difficile, resta però quella dell’educazione del pubblico all’acquisto e al consumo di alimenti da molti ancora considerati “alternativi”. «Il settore del bio è destinato certamente a crescere – conclude Vernetti -, anche se Napoli è tutt’oggi un mercato ambivalente, in cui la clientela è divisa fra persone già informatissime ed esigenti, ed altre più diffidenti. Noi però siamo felici di avere iniziato sin da ora questa avventura, proiettata verso la vita quotidiana di un futuro molto vicino».

 

L’evento è stato organizzato da Annalisa Vernetti, responsabile marketing della Quick no Problem Parking, e da Visivo Comunicazione di Valeria Viscione e Ludovico Lieto, ed ha visto la partecipazione di Carlo e Roberta Vernetti, socia e direttrice del punto vendita Alice Polli, Ettore e Antonella Siniscalco, Massimo e Pina Vernetti, Nello e Adalgisa Varriale, Francesco Virnicchi, Francesca Giorgio, Pasquale Pignalosa, Valerio Siniscalco, Carlo Ruosi, Alessandra Rubinacci, Lina Carcuro, Antonio Orlando, Giampiero Prozzo, Tiziana Gelsomino, Simonetta De Luca e Deborah Cannas.

 

Di Giovanni Aiello

NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO