Home / Food & Beverage  / I mix di Drinx  / Mai Tai, il cocktail fresco per gli aperitivi estivi

Mai Tai, il cocktail fresco per gli aperitivi estivi

Mai tai cocktail

Il Mai Tai è un cocktail dai toni freschi, estivi, ma con un carattere forte, potente e asciutto dove il sapore del rum chiaro e scuro viene stemperato dalle note fruttate. Inutile dire che per un buon Mai Tai occorre utilizzare buoni rum.

Mai Tai: curiosità

L’origine di questo cocktail risale al 1944 ad opera del mitico Trader Vic che lo propose al Royal Hawaiian Hotel. In lingua Tahitiana l’esclamazione mai tai” significa “il più buono o il migliore”, non serve aggiungere altro. Questo cocktail è diventato negli anni l’emblema della cultura tiki, divinità Polinesiane originarie delle isole Marchesi raffigurate sotto forma di statue rocciose o sculture di legno con grandi facce e occhi rotondi. La cultura tiki si è diffusa poi negli anni ’50 negli Stati Uniti invadendo ogni campo della società, dai cocktail al cibo, dall’architettura agli arredamenti.

Le varianti del Mai Tai

Molte sono le varianti di questo intramontabile cocktail. La semplice aggiunta di succhi come arancia e ananas (in parti uguali) è abbastanza frequente e rende la versione un po’ più soft, estiva e rinfrescante, stempera il sapore deciso del rum.

Ricetta

Ingredienti

 

30 ml rum scuro

30 ml rum chiaro 

15 ml orange curacao o un altro liquore all’arancia

30 ml succo di lime

15 ml sciroppo di orzata

15 ml sciroppo di zucchero

Preparazione

Versate tutti gli ingredienti nello shaker ad eccezione del rum scuro, aggiungete abbondante ghiaccio e agitate. Versate, filtrando, in un bicchiere higjball o in una tazza tiki. Aggiungete delicatamente sulla superfice del cocktail il rum scuro.

 

Guarnite con uno spicchio di ananas e una ciliegia al maraschino.

 

Se avete mai avuto la tentazione di mettere un ombrellino di carta in un drink… questa è la volta giusta!

 

Di Alberto Bazzicalupo

NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO