Home / Business  / Business People  / Claudio Dominech: «Io resto in Tv con ‘L’Antivirus’»

Claudio Dominech: «Io resto in Tv con ‘L’Antivirus’»

Claudio Dominech

Claudio Dominech, il conduttore di ‘Mattina 9’ si racconta e intanto debutta on-line con il suo nuovo programma autoprodotto in casa.
«Un modo per fare informazione e
affrontare insieme questa emergenza sanitaria».

 

Come spesso accade, nei periodi più difficili si realizzano alcune delle idee migliori. Ed ecco che la sosta forzata a cui siamo tutti costretti è diventata per il conduttore Claudio Dominech l’occasione per debuttare con una nuova trasmissione, dal titolo esemplificativo ‘L’antivirus’.  «Un modo per continuare a fare informazione – spiega subito Dominch– e affrontare insieme questa emergenza sanitaria».

 

L’antivirus

Il programma, che va in onda tutti i giorni la sera alle 21.00 sui principali social, nasce, sin dal suo titolo, col dichiarato intento di offrire il suo contributo per proporre un antidoto al clima pesante di questi giorni. Un anti-virus, appunto.

 


«Mi sono subito chiesto in che modo questa fase così inattesa e complicata potesse tramutarsi in una opportunità di condivisione e di scambio. Quindi ho creato un format, molto agile, che mi mette quotidianamente in collegamento diretto con personaggi di profilo nazionale, dal mondo della cultura, dello spettacolo, dell’impresa, dello sport, per affrontare insieme, ciascuno dalla propria postazione “obbligata”, questa quarantena che accomuna le giornate degli italiani».

 

Un programma tv sul web

Un programma tv, insomma, veicolato sui social e sul web. Ma la novità non è solo questa. Perché a realizzarlo, insieme al contributo dei suoi ospiti, è il solo Claudio Dominech, nelle vesti multiformi di conduttore, produttore e autore.

 

«Ho ricreato un piccolo studio televisivo proprio in casa mia e, oltre a condurre, mi sono reiventato contemporaneamente come scenografo, grafico (anche il logo è opera sua, ndr), microfonista e naturalmente regista. Primo ospite è stato Gianluca Mech, ideatore di Tisanoreica, e a seguire nei giorni successivi sono intervenuti tra gli altri anche Roberta Capua e il fenomeno del momento, Andrea Sannino, primo in classifica su iTunes con la sua canzone ‘Abbracciame’, che in pochi giorni è diventata un vero e proprio inno per il dopovirus, e non solo in Italia. E poi come dimenticare Emilio Fede, mio ospite proprio la settimana scorsa».

 

banner

 

Claudio Dominech d’altra parte, non è nuovo in questa veste “registica”. Appena un’estate fa si era cimentato in ‘Trip Experience’, un altro programma ideato e prodotto interamente dal giornalista. Un travel show che rinnova l’idea del reportage di viaggio mediante riprese di luoghi e incontri effettuate solo per mezzo dello smartphone e che gli era valso l’attenzione del Centro culturale San Paolo, promotore del prestigioso evento del Festival della Vita. Ed è proprio qui, durante la decima edizione che gli viene riconosciuto il premio come “Conduttore tv, giornalista, scrittore, autore e attore”, sottolineandone il profilo da uomo dei media a tutto tondo.

 

Claudio Dominech

Noto, infatti, ai telespettatori campani come il volto di Mattina 9, trasmissione giunta oramai al suo quinto anno, e che, al netto delle sospensioni dovute al decreto governativo, tornerà in onda tutti i giorni su Canale 9 / 7 Gold a partire dal 3 aprile, nel variegato percorso del presentatore troviamo collaborazioni con le redazioni di Tv2000 e di SkyTg24, ma anche la pubblicazione con Guida Editori del suo libro ‘deGenerazione’, oltre ad alcuni ruoli teatrali.

 


Riconoscimenti importanti ma come in tutte le carriere che si rispettino, anche in quella di Dominech non sono mancati i momenti di ripensamento, soprattutto agli inizi. «Vivevo ancora a Roma quando, circa sei sette anni fa, dopo qualche delusione lavorativa di troppo presi la decisione di fermarmi  e di riprendere a studiare – ci confida il conduttore -. Sono ripartito dalla storia e dalla letteratura, un po’ abbandonate dai tempi della scuola, ma soprattutto ho scritto moltissimo, con effetto davvero “terapeutico” per me. Da lì ho cominciato a capire meglio le mie reali motivazioni, fino ad arrivare all’opportunità che mi ha offerto Canale 9».

 

 

Le persone da ringraziare

Tra le persone che Claudio Dominech tiene a ringraziare in modo particolare ci sono infatti Gennaro Coppola, produttore di Mattina 9, e lo storico direttore dell’emittente Vincenzo Coppola. «Entrambi sono stati importantissimi – conferma -. Gennaro è colui che ha creduto in me, dandomi la possibilità, in concreto, per misurarmi finalmente ad un livello che in cuor mio sentivo di meritare. Mentre il direttore si è dimostrato sempre un maestro di rara generosità, come è successo ad esempio nel corso di una nostra chiacchierata all’interno degli studi, quando tra un consiglio e l’altro ha finito per farmi una vera lezione di fotografia, trasmettendomi insegnamenti preziosi. E poi c’è naturalmente la regista del programma, Giada De Gregorio, che ha una grandissima sensibilità, sia artistica che umana».

 

La gavetta

Una lunga gavetta che spiega quindi la giusta ambizione di fare presto il salto fra “i grandi” dei canali nazionali. «Io mi considero già una persona molto fortunata e soddisfatta del proprio lavoro – conclude Dominech -. Ma se arrivasse l’occasione giusta, ammetto che sarebbe bellissimo. Nei giorni del recente Festival di Sanremo, Mattina 9 si è trasferita lì sul posto, e noi siamo andati quotidianamente in diretta intervistando tutti i protagonisti. Beh, non dico che abbia pensato proprio di condurlo il Festival, visto che per ora sarebbe davvero troppo (ride), ma certamente sarei pronto per una svolta professionale. Intanto però dobbiamo superare le difficoltà di questo periodo, ed io, anche grazie al mio lavoro, ci sto provando al meglio». 

 

Di Giovanni Aiello

NESSUN COMMENTO

POSTA UN COMMENTO