Home / Cultura  / Libri  / Poetè, la rassegna letteraria contro le discriminazioni

Poetè, la rassegna letteraria contro le discriminazioni

Finelli: “Combattiamo da 10 anni il razzismo attraverso letture in libertà”

di Francesca Saccenti

Poetè è un ‘luogo immaginario’ fatto di arte e cultura, una rassegna letteraria per lottare contro il razzismo e le discriminazioni attraverso i libri. Il programma della manifestazione, giunta alla decima edizione, è stato presentato stamattina a Napoli presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo e prevede un calendario ricco di ospiti e presentazioni che si svolgeranno ogni giovedì alle 18.30 (ingresso gratuito) nell’elegante cornice del Chiaja Hotel de Charme.

«Quest’anno Poetè spegne dieci candeline e questo rappresenta per noi un grande traguardo, ma soprattutto un punto da cui ripartire per moltiplicare le iniziative che abbiamo in mente – spiega Claudio Finelli direttore artistico e delegato Cultura di Arcigay -. Vogliamo creare una rete di persone che amano la lettura, che combattono per rendere meno buia e meno nera la notte che stiamo vivendo».

La rassegna nata nel 2008 dall’incontro tra Finelli, Luciano Correale, grafico pubblicitario e responsabile della comunicazione artistica di Arcigay Napoli e Pietro Fusella, direttore del Chiaja Hotel de Charme, si pone l’obiettivo di raccontare una Napoli diversa, che si schiera contro ogni forma di violenza attraverso la lettura. Numerosi i temi affrontanti dall’omofobia, alla transfobia, dalle inabilità alle difficoltà che sono costretti a vivere i detenuti passando per la lotta alle mafie, sulla scia di un unico filo conduttore: la libertà di espressione. 

La novità di quest’anno, grazie al supporto dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, sarà l’evento conclusivo  dell’iniziativa. Il 17 maggio durante la giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia verrà inaugurata la mostra fotografica di Vito Fusco dal titolo Stonewall The Temple, che trae ispirazione dai moti di liberazione del 1969 di New York che hanno dato vita al movimento LGBT in tutto il mondo. 

Durante la conferenza stampa di presentazione di Poetè 10&Lode, moderata da Giuseppe Porcelli, sono intervenuti Gaetano Daniele assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Simona Marino delegata Pari Opportunità, Federico Maria de Luca segretario generale Fondazione Genere Identità Cultura ed Antonello Sannino presidente Arcigay Napoli.

NESSUN COMMENTO

Spiacente, i commenti al momento sono chiusi.