Il bio conquista Posillipo. Ecco il nuovo NaturaSi

In Via Petrarca apre uno speciale punto vendita della nota catena biocon bistrot, caffetteria e corner sushi. 
Roberta Siniscalco: «Qui solo prodotti biologici e della tradizione campana, a chilometro zero. Per rispettare l’ambiente e la nostra salute»

Di Adriana Schiavo

Supermercato, bistrot, caffetteria e punto sushi, tutto rigorosamente biologico. È il market NaturaSì Petrarca, uno speciale punto vendita della nota catena biologica, perché oltre all’emporio bio vanta anche una panoramica zona ristoro esterna con divani e wi-fi gratuito e persino un punto ‘O sushi’  guidato da Luca Romito, che offre piatti realizzati al momento, come da antica tradizione giapponese.  

I proprietari dell’attività situata sulla splendida collina di Posillipo in via Petrarca sono gli imprenditori partenopei: Carlo VernettiRoberta SiniscalcoAlice Polli e Massimo Vernetti. 

Terzo a Napoli di tre punti vendita presenti già in piazza Vanvitelli e via Guglielmo Sanfelice, NaturaSì distribuisce solo prodotti che provengono dalla coltivazione biologica, cioè senza l’uso di pesticidi e senza sostanze che avvelenano la terra.  

Ma non c’è due senza tre. E stavolta NaturaSì apre a Posillipo. Non a caso. Perché Roberta Siniscalco, posillipina doc, vive qui da quando, come lei ricorda «questa zona era tutta campagna». E allora perché non aprire un punto vendita in una zona che ha da sempre avuto una vocazione naturalistica? Soprattutto quando educare al biologico, significa prendersi cura della propria salute. 

Ed è, infatti, proprio da una brutta esperienza personale che in Roberta frulla l’idea di un emporio bio. «Siamo ciò di cui ci nutriamo. Mangiare sano aiuta sicuramente la nostra salute, nel momento stesso in cui l’uomo è da sempre abituato ad avvelenare l’ambiente e quindi se stesso – commenta la Siniscalco -. Io stessa sto curando la mia patologia con il biologico e noto notevoli miglioramenti. Perché allora non condividere questi benefici con altri?». 

NaturaSì è un franchising che nasce a Verona. «L’azienda imporrebbe di comprare i loro prodotti – spiega Roberta – in realtà li abbiamo presi per mano e gli abbiamo fatto capire che noi abbiamo una campagna nota come Campania Felix che offre prodotti eccellenti quando sono biologici. Non possiamo bollare tutta la Campania come terra dei fuochi. Perché allora non usufruire dei prodotti nostrani?». 

Rispetto dell’ambiente ma anche tradizione sulle nostre tavole. 

«Lo scopo è recuperare anche i prodotti tipici locali a cui siamo affezionati, purché siano biologici. Tra questi: la mozzarella di bufala, il pomodorino del piennolo o i friarielli, cercando di rispettare il principio del chilometro zero perché anche il trasporto va a incidere sull’inquinamento» aggiunge la socia Alice Polli. 

E agli scettici che guardano ancora con sospetto il biologico, Roberta suggerisce: «Solo chi conosce può scegliere. Allora al di là della moda del momento, invito tutti a sperimentare il bio senza essere prevenuti perché è una piccola scelta che però può arricchire noi, i nostri figli e il nostro pianeta». 

Il supermercato è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 20, e il bistrot dalle 7.30 alle 22.30. La domenica la chiusura è alle 14. Ora lo sapete, non resta che provarlo per credere!