“30 in Settanta anni di Storia”

30 in Settanta anni di Storia” è il titolo del calendario 2019 di Ileana della Corte presentato ieri sera presso l’HBTOO che descrive meglio di qualsiasi definizione l’eccezionalità dell’evento a cui selezionati ospiti hanno partecipato in black tie e bracciale customizzato in raso nero per saltare la fila, accolti da Ileana e Carla della Corte per celebrare insieme un importante traguardo della maison di gioielli.

Da qui la scelta di dare un tocco esclusivo alla serata illuminata da candelabri in vetro soffiato e ora con allestimenti black & gold curati da Alessio Visone dove erano esposti mani e busti neri poggiati su sassi dorati quali scenografici supporti per 7 collezioni top, una per ogni decennio, selezionati accuratamente da Carla della Corte radiosa in abito da sera con micro paillettes verde dello stilista. Una prima brillante vetrina era composta dal libro, curato da Mino Cucciniello per i 70 anni della maison, abbinato all’anello Vesuvio in oro giallo, brillanti e quarzo citrino. Poi, gli orecchini a cascata in oro e brillanti; l’anello che diventa un bracciale della linea Crown; gli orecchini Doha in oro e brillanti; il serracollo di quarzi rossi abbinato ad anello vintage in oro giallo, brillanti e rubini; il bracciale in quarzo blu con anello in brillanti e zaffiri; orecchini a lobo super moderni in oro bianco e brillanti a fascia elastica.

Sempre in tema nero e oro le proposte gourmet di Galà Eventi abbinate ai vini di Villa Matilde. Total black il look di hostess e responsabili della comunicazione dell’evento Mila Gambardella e Cristiana Giordano in abiti Roberta Bacarelli con make up e hair style a cura di Compagnia della Bellezza – I Corvino. All’esterno erano esposte le auto di AMB e Selezione Auto e Minimax S.p.a. All’interno invece si è ballato fino a tardi sui pezzi di Italo Pagano. Il calendario, il cui progetto grafico porta la firma dell’agenzia Allocca Natali e fotografato da Antonio Allocca, è stato molto apprezzato dagli ospiti che ne hanno ammirato le immagini proiettate sul video del backstage a cura di Communication Factory.

Come da tradizione, il calendario è stato consegnato in omaggio agli ospiti insieme alla gold bag griffata Ileana della Corte. Altro omaggio molto gradito, i prodotti di skin care di Miamo. Il libro per la celebrazione dei 70 anni della maison sarà regalato ai clienti nel mese di dicembre nel negozio di via Carlo Poerio.

Tra gli ospiti super scintillanti in qualità di sponsor da sempre al fianco della maison, Amedeo Manzo della BCC Napoli, Emilia Giorgi di Teem Viaggi, Paolo Scudiero di Tramontano. Erano presenti l’attrice Miriam Candurro, Fabio e Antonella Panza , Natalie e Roberto Sanseverino , Paola e Giuliana Cozzi , Paolo e Titty Gallone, Enzo Argenzio, Gabriella Giglio, Edvige Nastri , Carmen Villani , Simona Gallipoli , Lina e Giuseppe Morelli Coppola, Aldo ed Anna Pezza, Mariella Ciotola, Pino ed Annantonia Ciotola, Antonella Oliveri , Agostino Gamba e Simona Fiorillo , Gino ed Alessandra Rivieccio, Gigi Mingione, Alessandra Improta, Mariella Russo, Marjo Berasategui, Sandro Petrone , Maria Rosaria Napolitano e Giannantonio Nappi, Massimo e Maria dea Caputo, Mino Cucciniello, Cristina Acquaviva, Patrizia Riccio, Stefania Ramirez, Francesco Pedone, Sasa’ Castiello, Giancarlo ed Alessandra Cangiano, Elena e Margherita d’Angelo, Francesco e Maria de Giovanni, Antonella ed Oreste Vassallo , Roberta Bacarelli e Gabor Stanzli , Valeria e Daniela De Luca , Luigi Lavornia , Annapaola Merone e Lino Ranieri , Gabriella e Massimo Orlacchio, Francesco ed Antonella Tuccillo, Walter ed Anna Marino, Niki e Flaminia Salzano , Paola e Roberto Minucci , Cristina e Carlo Sersale , Giordana e Francesco Monti, Olimpia e Massimo Gentile, Fabrizio e Cuki Basilone, Anna e Pasquale Abete, Teresa Caporale, Massimiliano Campanile, Maria grazia Greco, Giovanna Segreti, Gino ed Ornella Pomicino , Stefania e Maurizio Muto, Ettore e Santa Cuomo, Chicca Palombo , Barbara Giovene, Mimmo Tuccillo e Rosita Puca, Roberta e Giuliano Buccino Grimaldi, Isapaola e Sergio Mazio, Maria di Pace, Matilde de Tommasis , Nana’ e Valerio Mazza.

Il calendario 2019

Per questa edizione speciale dal titolo “30 in Settanta anni di Storia” sono state fotografate 12 coppie rappresentative della società napoletana e immortalate in 12 location che hanno fatto storia in questa città e che sono menzionate all’interno del libro. Dodici scatti d’autore in bianco e nero resi speciali dai luminosi gioielli, dal fascino dei modelli e dall’estro creativo dei partner che hanno partecipato a questo ambizioso progetto. Gennaio apre una finestra su Palazzo Fondi riaperto da un anno, in cui Veronica Maya in Satriano Cinque e Marco Morace in Marinella si scambiano sguardi d’intesa. Si confondono tra le statue del Man Beatrice Pelli e Andrea Vosa in L’Officiel e Ricciardi in ricordo del 1992, data d’inaugurazione del Maggio dei Monumenti. Marzo ci trasporta alla Stazione marittima, ristrutturata nel 2006 in occasione del Seatrade e dove Antonella Nardone e Francesco Tuccillo indossano Maxwell eE. Formicola. Aprile celebra la Primavera open air e precisamente ai Quartieri Spagnoli davanti al mitico murales di Maradona, riportandoci con il cuore al 1987 anno del primo scudetto della storia del Napoli; qui Maria Tedeschi e Francesco De Giovanni con pallone alla mano posano divertiti in Blunauta e Isaia. Ambientazione glamour per il mese dimaggio alla Fondazione Mondragone, che nel 2003 apre il Museo del tessile e dell’abbigliamento dove due modelli d’eccezione Ludovica De Gregorio e Raffaele Pallotta sfoggiano outfit Minoja e Ugo Cilento. Giugno on the road sulla Tangenziale di Napoli, inaugurata nel 1975, dove al casello incontriamo Maria Cristina Sciorio e Giannandrea Mastellone in abiti Nennapop e Alessandro Ferrante. Destinazione Centro Direzionale, primo cluster di grattacieli d’Italia e dell’Europa meridionale completato nel 1995, per il mese di luglio dove troviamo Chiara Nasti e Ugo Abbamonte in PlumeEtheree. Agosto per i turisti e per chi resta in città una meta obbligatoria è laMostra d’Oltremare che nel 1958 inaugura la prima edizione della Fiera della Casa e dove ci accolgono Antonella Capuano e Riccardo Pascucci in Officine e Segreti Concept. Un must di Napoli nel mondo è la pizza, la cui arte viene dichiarata nel 2017 patrimonio immateriale dell’Unesco, e non poteva mancare un luogo sacro dove ogni giorno viene sfornata, la pizzeria Umberto, location di settembre che qui fa gola a Francesca Caputo e GerammFariasElgueta in look E. Formicola e Albano. Altra meta di turisti della città è il sottosuolo con i suoi miti e leggende qui rappresentato dalla Galleria borbonicariaperta al pubblico nel 2010 dove ad ottobre troviamo Brenda Vela e Gianmaria Morra in outfit Galleria 66 e Le Zirre. Novembre ci riporta agli anni ’60 e precisamente al 1967 anno di apertura de La Mela, locale per eccellenza della movida napoletana, dove si prendono un drink Raffaella Cacace e Maurizio Mestrallet, dress code: Massimo La Porta e Roberta Bacarelli. A dicembre aspettano la fine dell’anno Annantonia Cappelli e Pino Ciotola in Finamoree Alessio Visone all’Arena Flegrea, riaperta nel 2001 riprogettata dall’architetto Giulio De Luca.