Medaglia d’oro e coppa per il torrese Michele Baldassi ai campionati europei di box 2018 in Russia

Di Rosaria La Rocca

Il campano Michele Baldassi conquista l’oro in Russia e trionfa ai campionati europei junior di pugilato di Anapa. Nella categoria 50 kg, dopo l’ultimo scontro con il georgiano Luka Nikabadze, Michele Baldassi è stato insignito del titolo di campione europeo con la sua medaglia d’oro. Alle spalle una carriera sportiva appena iniziata ma già molto promettente. Di Torre Annunziata, ha quasi 16 anni ma la sua giovane età  non gli ha impedito, anche questa volta, di mostrare sul ring la sua determinazione e la sua tenacia.

«È un ragazzo dolce – raccontano i suoi genitori, Ciro e Annachiara Baldassi – ma durante gli incontri si trasforma. Diventa un drago».

Il Drago, allora, diventa presto il suo soprannome sportivo. Così lo chiamano affettuosamente in  famiglia, i maestri Lucio e Biagio Zurlo e il suo mentore Raffaele Pagano, e proprio come un drago Michele nei match esibisce un susseguirsi di movimenti da cui trasuda tecnicismo ma tanta forza ed eleganza.

«Michele – aggiunge la mamma – balla sul ring. Non è un picchiatore. Negli incontri non si butta per fare male ai suoi avversari, ma cerca di schivare». Vincere gli Europei giovanili di boxe 2018 ad Anapa è un traguardo importante per il giovane Michele Baldassi che vede ripagati i tanti sacrifici che ogni giorno compie per la passione della sua vita. Tanta è la soddisfazione anche dei genitori e degli allenatori. Dopo questa vittoria, Torre Annunziata ma in particolare tutto il Rione Provolera, da cui proviene anche Irma Testa, un’altra giovane promessa del pugile femminile italiano, scende in piazza per festeggiare il nuovo campione. Seppur è ancora solo agli esordi, la promessa che ci fa Michele è quella di impegnarsi tanto anche ai prossimi campionati italiani che si terranno dal 2 al 4 novembre a Roma. Noi tifiamo per lui, per il Drago di Torre Annunziata!