“Bagnoli in festa”, la comunità che fa rete e valorizza le eccellenze del territorio a favore dell’infanzia

Maria Patrizia Stasi, presidente della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia, ci racconta l’iniziativa di riqualificazione degli spazi urbani

Di Francesca Saccenti

Riqualificare gli spazi per creare luoghi di interazione per bambini. Da questo comune obiettivo nasce l’iniziativa Bagnoli in Festa nell’ex base NATO, un evento all’insegna del divertimento dove sport, artigianato e sostenibilità si fondono per dare vita ad una giornata in cui protagonista è la comunità. La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Banco di Napoli (www.fbnai.it) con l’aiuto di 40 associazioni del territorio ed in collaborazione con l’Assessorato Politiche Sociali della Regione Campania, Assessore Lucia Fortini, e con il patrocinio della X Municipalità vuole salutare l’estate ed accogliere l’autunno, con attività, laboratori, giochi, spettacoli di burattini e ludobus dove si provvederà alla costruzione di giochi di legno ed eco-arredi come panchine da sistemare all’interno dell’area verde del Parco San Laise. «Per riappropriarsi di luoghi che appartengono ai cittadini ci vuole tempo, ma è possibile attraverso l’impegno e la passione che mettiamo nel nostro lavoro – spiega ad Agorà Magazine il presidente della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia, Maria Patrizia Stasi -. L’immagine che vogliamo dare è quella di una comunità attiva che difende, progetta e crea. Una comunità che fa rete, che si unisce per il benessere della collettività». Uno scopo importante quello della festa di sabato 13 ottobre dalle 9 alle 14, che mostra come dalla sinergia, dall’unione di forze che appartengono a mondi diversi, sia possibile sostenere iniziative in grado di valorizzare le eccellenze del territorio a favore dell’infanzia. «Bisogna fare sempre di più, purtroppo le risorse sono poche, non bastano: la scure dei tagli è sempre dietro l’angolo ed i bambini purtroppo vengono penalizzati. Riaprire l’ex quartier generale della NATO di Bagnoli e favorirne la rinascita è un grande segnale per la città e per i comuni dell’area flegrea. Parliamo di un punto di attrazione di 220mila mq tra spazi aperti ed interni, che è riuscito negli anni a mantenere la sua vera essenza preservato da aggressioni e speculazioni per snaturarne l’integrità. Oggi è aperto all’immaginazione ed alla creatività di tutti», racconta l’assessore municipale al Welfare ed alla Programmazione Culturale, Costanza Boccardi. Dopo Primavera di Bagnoli ed in Festa ci sono novità anche in vista di Natale. Dall’8 al 25 dicembre, dal giovedì alla domenica, l’area si vestirà con i colori delle feste ed aprirà le porte ad un grande mercatino di artigianato equo e solidale con attrazioni, animazione, laboratori per i più piccoli e spazi dedicati al food & beverage. «Sarà una grande manifestazione per tutte le età, nessuno escluso, un momento di condivisione e relax – spiega l’organizzatore Sigfrido Caccese – Ci sarà anche un trenino elettrico che permetterà di fare un giro nei tunnel dell’ex base NATO per scoprire i luoghi nascosti di questa meravigliosa area che appartiene a tutti noi». A rendere unica la festa il celebre graffiti artist napoletano di origine olandese, Jorit Agoch, che darà vita ad un murales davanti agli occhi di tutti i partecipanti alla festa, mentre per l’occasione sarà riaperta anche la chiesa di San Laise per la messa di Natale.