Gigi e Ross, la sfida è a suon di risata

a cura di Francesca Saccenti 

Dopo il successo di Scanzonissima il format musicale in onda su Rai 2, il duo comico si racconta tra ricordi e prossimi progetti«Valutiamo anche proposte cinematografiche e a dicembre un grande spettacolo al Teatro Bracco»  

Non sono lontani i tempi di Rocky Balboa e di Apollo Creed. Quelle lunghe camminate in riva al mare dove è sbocciato l’amore fanno ancora parte del presente. Perché l’amore vero, poi coronato in un matrimonio artistico che dura diciotto anni, non mostra i segni del tempo. Luigi Esposito e Rosario Morra in arte Gigi e Ross, sono un duo comico napoletano, ma prima di tutto due amici che non hanno mai perso la voglia di divertirsi sul palco e nella vita. Provenienti dall’Accademia d’Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli, i due attori si formano attraverso numerose esperienze. Nel 2000 ha inizio la loro storia con il gruppo de I Turbati con il quale vincono il premio Massimo Troisi. Una carriera in continua ascesa, prima in radio quando Pippo Pelo li chiama nel suo show Pelo e Contropelo su Radio Kiss Kiss, fino alle luci del piccolo schermo con Zelig, Mai dire martedì, Made in Sud, dove danno vita alle più celebri parodie: Le Iene, Tiziano Ferro, gli Zero Assoluto e Gigi D’Alessio. Una lunga strada che li conduce in prima serata a Scanzonissimasu Rai2, il format ingleseSing if you can, in cui due squadre divise in band composte da VIP devono cantare affrontando prove di resistenza fisica.  

Cosa ricordate di quando vi siete conosciuti? 

ROSS: Ci siamo conosciuti in estate durante una tournée teatrale. È stato amore a prima vista. Tra una chiacchiera e l’altra siamo arrivati su una spiaggia ed abbiamo iniziato a correre per rifare la scena di Rocky Balboa ed Apollo Creed  tuffandoci in acqua. Da allora non ci siamo più lasciati. 

GIGI: Ormai è celebre questa storia! Io invece ricordo le “battute reiterate” di Ross, ogni sera quando dimenticava di farle, lo guardavo e lui capiva subito che quello era il momento giusto: tra di noi basta uno sguardo.  

Sono ormai diciotto anni che lavorate insieme, quale è il segreto del vostro matrimonio felice? 

ROSS: Siamo diversi fisicamente e caratterialmente, ma tra di noi c’è tanta stima e voglia di divertirsi. Vogliamo arrivare alle nozze di diamante e poi a quelle di platino. Ci teniamo a festeggiare i sessanta ed i settanta anni di matrimonio! 

GIGI: La sintonia è alla base del nostro rapporto e soprattutto il rispetto che c’è dentro e fuori la scena. Ormai siamo maggiorenni!  

Cosa è che non sopportate l’un dell’altro? 

ROSS: Gigi non risponde mai al telefono. Ama scrivere, è un vero e proprio alleato di WhatsApp. Dobbiamo organizzare una manifestazione per farlo rispondere! 

GIGI: Ross è sempre al telefono, anche se sta mangiando o durante una operazione chirurgica. Quando lo chiamo è sempre occupato ed allora io desisto con piacere perché odio rispondere al telefono: io sono il campione di WhatsApp.   

Cosa invece apprezzate? 

ROSS: A parte la sua altezza? Il suo straordinario talento, la sua bontà e lealtà. 

GIGI: Lui sa giocare a calcio, io invece sono negato. Con il suo sinistro mi regala grandi soddisfazioni. E poi con la sua empatia riesce ad entrare in sintonia con tutti, trovo davvero interessante questo lato del suo carattere.  

Ci vorrebbe una vita per elencare tutte le vostre esperienze. Dalla radio, alla televisione con Made in Sud, Sbandati, Furore e Scanzonissima, passando per il cinema con Troppo napoletano e San Valentino Stories, quale è il mondo in cui vi sentite più a vostro agio? 

ROSS: Facciamo tutto e male. ScherzoIl teatro è come il primo amore, non si scorda mai. È una passione che ho nel Dna, mentre la televisione, il cinema e la radio sono tre mondi che mi hanno arricchito. 

GIGI: La verità è che mi piace fare quello che mi diverte. La mia più grande soddisfazione è stata Mai dire martedì con la  Gialappa’s Band, perché avevo la libertà di improvvisare e creare personaggi che amo: il paradiso. Il segreto è inventare parodie che ci divertono, una ‘supercazzola’ continua. Del resto cadere sulla buccia di banana fa sempre ridere.  

Parliamo di Scanzonissimain prima serata… 

ROSS: Sono super contento e super orgoglioso. Il format inglese riadattato al mercato italiano è stato accolto molto bene dal pubblico, perché in questo show convivono spensieratezza e divertimento.  

GIGI: Scanzonissimaè una grande famiglia dove i vip vengono sottoposti a divertenti prove di resistenza: qualunque cosa succeda, devono continuare a cantare. È una prima serata tutta nostra, la festa del mercoledì sera!  

Prossimi progetti? 

ROSS: Ci sono molte novità che bollono in pentola, alcune devono ancora concretizzarsi. Stiamo valutando anche delle proposte cinematografiche. 

GIGI: Per Natale saremo al Teatro Bracco con uno show comico con tanti amici, Gigi Ross & Friends. E poi forse, se tutto va bene, ci sarà una nuova stagione di Scanzonissima. Vedremo, vedremo cosa ci riserva il futuro!