Salumeria, aperitif bar ed enoteca in 100 Grammi

È il nuovo locale di via Petrarca di Mario Mastrogiovanni. «Vino e salumi è il nostro binomio vincente ma anche tante eccellenze gastronomiche campane»

100 grammi

di Valeria Sannino

Il nome è di quelli che rimangono impressi. 100 grammi. Come la quantità di affettati che solitamente si chiede al banco alimentari. Perché in effetti, il locale di via Petrarca, al numero 93, strizza l’occhio alle salumerie, di quelle che ti offrono specialità pregiate e genuine ogni giorno, quelle insomma di cui fidarsi per fare la spesa. Ma è anche enoteca, con una vasta scelta tra oltre 130 etichette di vini e perché no, anche un aperitif bar, dove incontrarsi dopo lavoro e scambiare due chiacchiere comodamente seduti.
Un posto nuovo e diverso da tutti i locali presenti in zona. Qui tutto odora di buono grazie alla cura ai dettagli di Mario Mastrogiovanni che insieme ad altri due soci ha ideato questo progetto, fin dal nome del locale. «100 grammi richiama la richiesta che facciamo al salumiere di fiducia quando chiediamo di prepararci 100 grammi del nostro salume preferito. Il logo del locale, infatti , richiama questa grammatura e anche i 75 ml della bottiglia di vino. Vino e salumi, è il binomio su cui puntiamo».
“Oste metropolitano” nel tempo libero, Mario Mastrogiovanni di giorno si occupa di un’agenzia pubblicitaria, per poi correre qui, dove ha voluto coltivare la sua passione per la gastronomia e l’enologia. «È un’attività soddisfacente che mi fa uscire dalla mia routine giornaliera. Il locale è piccolino ma riusciamo a creare un’atmosfera familiare e conviviale».
E a tavola, si sa, la convivialità è d’obbligo. Soprattutto quando i protagonisti sono le eccellenze gastronomiche nostrane.
«I nostri salumi sono il nostro fiore all’occhiello e ne siamo veramente orgogliosi, la nostra scelta è stata puntare su prodotti di prima scelta da sempre. Eccellenze come la vera mortadella di Bologna, il salame crespone, il tacchino al miele, il culatello all’amarone, tutto senza polifosfati».
E la bontà crea dipendenza. «La nostra soddisfazione sono i clienti, alcuni vengono a fare spesa la mattina e ci rendono davvero orgogliosi quando ci dicono che avevano bisogno di un posto così».
E di sorprendere i clienti davvero si stancano. «Ci sono tante novità. Abbiamo in programma delle degustazioni, un corso di avvicinamento al vino e contiamo di aumentare i posti a sedere, molti saranno anche esterni. Ci saranno poi delle new entry anche rispetto ai nostri prodotti come degli affettati di pesce affumicato che delizieranno i palati dei nostri ospiti».