Giuseppe Lettieri presenta La Fabbrica. «Non chiamatelo solo centro commerciale»

L’imprenditore napoletano racconta il nuovo progetto del polifunzionale di Salerno. «Sarà qualcosa di unico in Italia»

giuseppe lettieri

di Francesco Monaco

La differenza tra un sogno e un progetto sta quasi sempre nella passione che ci metti per
trasformare l’uno nell’altro. E di passione Giuseppe Lettieri ne ha tanta. La si legge nei suoi occhi, la si percepisce dalla sua voce. La si può capire semplicemente provando a stargli dietro in tutti i suoi spostamenti. Che, però, negli ultimi tempi, finiscono sempre lì. A Salerno. Dove sta nascendo il centro La Fabbrica. Qualcosa, come lui stesso ci tiene a sottolineare, “di unico”. Lo abbiamo incontrato e ci ha presentato un progetto che ha tutti i presupposti per rivoluzionare il modo di intendere il classico centro commerciale. «Un luogo da frequentare tutti i giorni della settimana per dedicarsi a shopping, divertimento, sport e wellness». In cui si potrà trovare ogni cosa, ma soprattutto tanta passione.

Chi è Giuseppe Lettieri?
Sono un imprenditore napoletano di 37 anni, laureato in Economia Aziendale a Napoli. Poi ho conseguito un Executive Master in Corporate Finance & Banking presso l’Università Bocconi di Milano. Ho lavorato come impiegato nel ruolo di analista finanziario, manager di aziende industriali fino alla strada dell’imprenditoria. Attualmente vivo tra Salerno, mia città lavorativa, Napoli, dove sono nato e Milano che mi ha adottato. Altruista, testardo e permaloso sono forse gli aggettivi che più mi si addicono. La cosa che più mi è riuscita bene nella vita? Senza dubbio mia figlia Clara di due anni.

Come nasce l’idea di un progetto come La Fabbrica?
L’idea è nata cinque anni fa con il desiderio di realizzare nel nostro territorio qualcosa di unico in Italia: un centro di aggregazione per tutti i componenti della famiglia, dai più piccoli ai più grandi compresi gli amici a quattro zampe. Non è stato semplice sdoganarci dal classico concetto di centro commerciale e non nascondo di aver preso spunto molto dall’estero, in primis Dubai. L’idea piaciuta talmente tanto ai nostri competitors che si stanno già attrezzando per imitarci.

Cosa si potrà trovare all’interno del Centro?
La struttura è composta da tre anime, shopping-fitness- entertainment, unite dalla food court in cui sorge un enorme videowall. L’area fitness è di 3mila mq coperti e circa 6mila mq scoperti ed è affidata alla società Virgin Active, leader mondiale di settore. Avremo una palestra, sale per corsi, spa, piscine, solarium e campi da paddle. Il Presidente Virgin Europa, Luca Vallotta, ha già annunciato che il club di Salerno sarà il più innovativo del continente, tanto da essere definito Progetto 5.0. Ci saranno addirittura macchinari in esclusiva per noi. In aggiunta, sempre per lo sport, i campi da calcio della società Olympic Salerno con la sua scuola calcio. L’area intrattenimento, gestita dalla Blu Park, è composta da sei piste di bowling, una innovativa pista di go-kart elettrici indoor su due livelli ed un’area baby playground di mille mq. A completare l’offerta, un autolavaggio automatico ed un dog park di mille mq. Il mondo dello shopping infine è rappresentato da 60 negozi con un’ampia gamma di prodotti e soprattutto con brand selezionati in modo da avere dei prodotti al momento non presenti sul territorio salernitano.

Aspetto fondamentale senza dubbio la creazione posti di lavoro sul territorio salernitano.
Le persone che lavoreranno nel Centro polifunzionale tra negozi, sport ed intrattenimento saranno circa seicento. L’avvio delle procedure di selezione è stata ufficializzata sul sito internet della Fabbrica www.lafabbricadisalerno.it ed è gestita dalla Gi Group, una delle principali realtà a livello internazionale nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro, presente a Salerno, con una copertura territoriale ramificata con oltre 200 filiali. La mail è: lafabbrica.salerno@gigroup.com, oppure, per lavorare nel mondo Virgin, si può scrivere a: salerno@virginactive.it.

Se dovesse dire un motivo che differenzi La Fabbrica da tutti gli altri complessi, quale sarebbe?
Mi basta una sola frase: tutte le tue passioni in un solo Centro!