Impara le lingue con le app

In una società interconnessa come quella odierna, non conoscere le lingue è sicuramente penalizzante. Ed è per questo che è sempre più importante studiare una o più lingue sin dai primi anni di scuola. Secondo l’Eurostat, nel 2015 quasi 19 milioni di alunni della scuola primaria dell’UE hanno studiato almeno una lingua straniera; di questi, 1 milione ha studiato due o più lingue. In testa l’inglese, studiato da 17,5 milioni di alunni. Inoltre, nel 2015 quasi tutti gli alunni della scuola primaria hanno frequentato lezioni di lingua straniera, il 98,6% in Italia.
Numeri di tutto rispetto che lasciano ben sperare. Infatti, per quanto riguarda l’inglese, se è vero che siamo tra gli Stati in cui lo si studia di più, è anche vero che siamo tra quelli che lo parlano meno.
Da un sondaggio del 2016 condotto da Babbel e Openjometris è emerso che il 58% degli italiani ha dichiarato capacità linguistiche superiori a quelle effettive mentre il 36% ha ammesso di aver rinunciato a candidarsi a una posizione lavorativa in cui era richiesta una lingua straniera. Conoscere una o più lingue può aprire tante opportunità, e anche in questo caso le app possono aiutarci a migliorare le nostre competenze linguistiche.

Babbel

Il sistema di apprendimento completo combina metodi educativi efficaci con tecnologie all’avanguardia. I corsi online interattivi hanno come obiettivo quello di migliorare la grammatica, il vocabolario e le abilità di pronuncia in poco tempo. Corsi a pagamento.

Memrise

App inglese che basa la sua tecnica di apprendimento attraverso le flashcard rendendo il tutto più divertente. I corsi possono essere scaricati sul proprio smartphone in modo da poter essere consultati in qualsiasi momento della giornata. Esistono 50 corsi in 25 lingue.

Busuu

È il social network per le lingue utilizzato da oltre 80 milioni di utenti in tutto il mondo. Gli studenti possono iscriversi gratuitamente o pagare un abbonamento Premium per ricevere un certificato ufficiale che confermerà la padronanza della lingua studiata.

Duolingo

Piattaforma completamente gratuita e senza pubblicità per l’apprendimento delle lingue che include un sito web e un’app. Da uno studio indipendente è emerso che utilizzare l’app per 34 ore equivale ad un intero semestre universitario. E allora perché non provarla?

FluentU

Se vuoi studiare il cinese, questa è l’app che fa per te. Migliora le tue competenze grazie ad un full immersion tra video con sottotitoli interattivi, file audio, flashcard e altro ancora. Disponibile solo per dispositivi Apple (da iOS8). Piani a pagamento.

Rosetta Stone

Segui i corsi tenuti da Rosetta Stone tramite il tuo dispositivo. Avrai la possibilità di pianificare una conversazione in diretta con un insegnante madrelingua di Rosetta Studio dove avrai modo di poter verificare e consolidare le tue competenze linguistiche.