Optima Italia, la ‘Google del Meridione’ è al centro di Napoli

«Fare impresa al Sud? Si può!» Parola di Danilo Caruso e Alessio Matrone, presidente e CEO della multi-utily di energia elettrica, luce e gas.

optima

di Vincenzo Sbrizzi

La sua sede è lungo il centralissimo corso Umberto I di Napoli ma una volta dentro si viene catapultati in un’azienda in stile Silicon Valley. È Optima Italia, la multi-utility made in Naples fondata dai cugini Danilo Caruso e Alessio Matrone, diventata ben presto una s.p.a. con oltre 400 tra impiegati e consulenti con un’età media sotto i 30 anni. Ne abbiamo parlato con i due fondatori, rispettivamente Presidente e Ceo dell’azienda che ormai è diventata un case history di successo.

Danilo e Alessio sappiamo che tutto è partito da un garage. Ci raccontate la storia di Optima Italia?
Danilo: Optima è nata nel 1999 da una nostra intuizione. Volevamo realizzare qualcosa di importante e inizialmente pensammo di investire in settori completamente diversi da quello in cui oggi opera Optima. Fino a quando poi capimmo che in quel momento storico il settore delle telecomunicazioni offriva opportunità incredibili e noi dovevamo solo essere bravi a sfruttarle nel migliore dei modi. Così è nata Optima, con l’obiettivo di ottimizzare i costi nel settore delle telecomunicazioni, prima di estendere poi questa stessa filosofia anche al mercato dell’energia. Tutto è partito con un piccolo capitale e in un garage. Poche risorse, ma tante idee che negli anni sono risultate vincenti.

Cosa rappresenta oggi Optima Italia nel panorama delle aziende italiane? Quali sono i valori che vi contraddistinguono?
Alessio: Optima rappresenta sicuramente un tipo di azienda che guarda al futuro e all’innovazione. Siamo gli unici in Italia ad offrire una soluzione integrata per gestire con un’unica bolletta e un unico canone mensile tutte le utenze di casa e ufficio. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di permettere a famiglie e imprese di ottimizzare i costi, offrendo i nostri servizi ad un canone personalizzato sulle specifiche abitudini di consumo di ciascun cliente. Oltre alle nostre idee innovative, anche il design dei nostri uffici contribuisce a farci apparire come un’azienda ‘american style’, piuttosto che una realtà italiana. Tanto che molti organi di stampa ci hanno definito la ‘Google del Meridione’. I nostri valori sono da sempre la passione e la semplificazione che ci permettono ogni giorno di mettere in campo tutta l’energia di un team giovane e di talento per pensare a soluzioni nuove che possano semplificare sempre di più la vita dei nostri clienti.

La scelta di restare nella vostra terra e di puntare tutto su Napoli. Guardandovi indietro la rifareste? È possibile fare impresa qui?
Danilo: Lo rifaremmo sicuramente ed è possibile senza dubbio fare impresa a Napoli. È la nostra storia che lo dimostra. La nostra azienda è cresciuta in oltre 15 anni sia in termini di occupazione che fatturato e ci aspettiamo che sia così anche per l’immediato futuro. Non a caso Optima è spesso oggetto di studio di diverse università italiane e straniere che vogliono conoscere i segreti del nostro successo. In più occasioni abbiamo ospitato studenti nei nostri uffici e abbiamo presentato il nostro caso aziendale in diversi atenei.

Dateci qualche anticipazione. Quali sono i vostri progetti per l’azienda per il prossimo futuro?
Alessio: Nell’immediato futuro c’è sicuramente il lancio definitivo del servizio Mobile che andrà a completare la nostra offerta integrata, il Tutto-In-Uno: fibra, fisso, mobile, luce e gas. Il nuovo servizio è già sul mercato e siamo sicuri che avrà presto la sua consacrazione. Strettamente legato al mondo Mobile poi c’è il lancio di un’applicazione che già stiamo sviluppando e che permetterà a tutti i potenziali clienti di poter comodamente da casa configurare il proprio ‘Tutto-In-Uno’ per una gestione ottimale della spesa mensile legata alla fornitura delle utenze.

Invece come immaginate sarà Optima tra cinque anni?
Danilo: La nostra è una realtà in continua evoluzione e in cinque anni davvero potremmo essere ovunque. Crediamo però che lo spirito sarà sempre lo stesso, cioè quello di un gruppo giovane e di talento alla continua ricerca dell’innovazione. È questo il segreto di tanti anni di successi e siamo convinti che solo insistendo su questa strada potremo toglierci mole altre soddisfazioni.