Mercatini natalizi: gli appuntamenti del 2017

Da Benevento a Napoli e all’Irpinia, anche quest’anno il Natale si vive e si ‘gusta’ al suono di Jingle Bells.

mercatini natalizi

Natale è alle porte e anche quest’anno i mercatini natalizi fanno a gara per attirare migliaia di turisti e soprattutto per far conoscere le tradizioni culturali e culinarie delle loro comunità. Ecco gli appuntamenti che vi consigliamo di non perdere:

Mercatini di Natale Dialoghi con la Fortezza 

A Benevento tornano per la sesta volta i Mercatini di Natale Dialoghi con la Fortezza, una rassegna culturale che ogni anno, dal 16 novembre al 10 dicembre, attira nella città sannita migliaia di persone. Merito dei numerosi appuntamenti che affollano ogni anno la tenuta La Fortezza di Torrecuso dove a fare da sfondo c’è il Parco Taburno, delimitato da uliveti e vigneti da cui viene il vino che è possibile ritrovare sui banchi dei mercatini. Oltre al vino ci sono altri prodotti tipici come il tegamino con cavatelli – un must della cucina sannita – caldarroste, vin brulè, crêpes, caciocavallo impiccato. Il tutto accompagnato da esposizioni di antiquariato, vintage e chalet dove acquistare oggetti di ceramica e giocattoli fatti a mano dagli artigiani del posto. Passeggiare tra i mercatini significa anche fare un salto indietro nel tempo. Di tanto in tanto, infatti, fanno capolino calzolai, cestai e tomboli perché rispolverare la tradizione significa anche riportare alla luce gli antichi mestieri di una volta. Ad arricchire lo scenario ci sono le luminarie, ma l’edizione 2017 ha portato una piacevole novità soprattutto per i bambini. È arrivato, infatti, il villaggio di Babbo Natale, dove i piccoli possono incontrare Santa Claus, accompagnato dai suoi simpatici aiutanti. Per i più grandi invece quest’anno è stata l’occasione per rivivere la Benevento dell’epoca dei Longobardi, alla scoperta degli usi e dei costumi del Medioevo.

Santa Claus a Village a Napoli

Dopo due anni di fermo a Napoli, per la gioia dei più piccoli, torna il villaggio di Santa Claus a Varcaturo fino al 17 dicembre. In occasione dell’ottava edizione, la pineta Varca d’Oro ospiterà nuovamente le casette colorate in legno dove poter acquistare dolciumi e leccornie varie dello street food. Il mercatino si estende in un’area verde, quella della pineta, lunga 20 mila metri quadrati, dove fanno capolino aree giochi attrezzate e la casa di Babbo Natale insieme a elfi e nani. Saranno loro all’entrata a rilasciare un pass per entrare nel villaggio dove è possibile salire a bordo del ‘treno artico’, assistere allo show Natalizio di Gomitolino lo Yeti piccolino guardare un film nel cinema 3D. Sembra di stare nel villaggio di Babbo Natale di Rovaniemi in Finlandia, con tanto di circolo polare artico dove si esibiscono anche acrobati e artisti di strada. Tra un gioco e un altro i buongustai potranno approfittare dello street food napoletano, tra pizze fritte, calzoni, panini napoletani e fritture e, ovviamente, del tradizionale mercatino natalizio. Ma i giochi non sono solo per i bambini. Per i genitori, infatti, è a disposizione il rodeo artico dove i più audaci potranno divertirsi, cavalcando una renna ‘impazzita’. L’8 e il 9 dicembre, in occasione della festa dell’Immacolata, gli spettacoli saranno arricchiti da uno show molto caratteristico, dove due atlete si esibiranno tra trampoli e danze, circondate  da tantissime farfalle luminose. Al Santa Claus Village, inoltre, si festeggia il Natale a ‘Quattro Zampe’. Gli amanti degli animali potranno avere l’occasione di fare un regalo e una buona azione allo stesso tempo, dando una casa a tanti cagnolini abbandonati, grazie al supporto delle associazioni animaliste che hanno il loro stand al villaggio.

Mercatino di Natale Cadeaux al castello di Limatola

Lo scenario del castello di Limatola fa ancora una volta da sfondo a piccoli chalet e casette decorate con vischio, luci, figure natalizie e stelle che per un mese, fino al 10 dicembre, trasformano questo piccolo borgo in provincia di Benevento in un villaggio di Natale. L’VIII edizione non sarà meno ricca della precedente. Pagando un biglietto di 10 euro all’ingresso si entrerà nell’atmosfera magica di un villaggio natalizio, all’interno delle mura di un castello. Entrare nei mercatini natalizi a Limatola è come fare un salto nel tempo quando i protagonisti degli spettacoli erano saltimbanchi, funamboli e giullari che allietavano le corti di re e regine. Allo stesso modo, una volta entrati ci si ritrova davanti a esibizioni in strada, combattimenti in armatura, teatrini di marionette, il tutto accompagnato dalla musica delle zampogne, del Gospel e dalle melodie classiche natalizie. In qualche angolo delle strada si assiste anche alle rievocazioni dei mestieri antichi grazie a manifatture di altri tempi in sculture e sete pregiate. Anche qui i più piccoli avranno la possibilità di incontrare Babbo Natale e i suoi aiutanti nella casa di Santa Claus circondata da un bosco incantato. Tra gli stand ricchi di prodotti gastronomici, quelli del re fornaio con la sua pizza a portafoglio e degli arrosti del Vassallo catalizzano l’attenzione grazie a un misto di odori tale da far venire l’acquolina in bocca. E per gli amanti del pesce c’è il cuoppo di mare e il polpo, mentre stinco e polenta alla castellana sono sicuramente da provare. Per finire crêpes e waffel nel bosco incantato e sfogliatelle calde.

I mercatini natalizi in Irpinia

Nella verde Irpinia c’è l’imbarazzo della scelta. Partiamo da Avellino dove anche quest’anno lungo Corso Vittorio Emanuele fino a Piazza Libertà sono ricomparse le caratteristiche casette di legno – almeno una quarantina –  e resteranno là fino al 7 gennaio. Sugli espositori, i commercianti offrono degustazioni di prodotti tipici di quest’area come il famoso caciocavallo, vini non solo locali e tante idee regalo originali, grazie a una ricca offerta di oggetti artigianali.

Altro appuntamento da non perdere è quello di Caposele, comune in provincia di Avellino, dove dall’8 al 19 dicembre, torna il mercatino di Natale al centro del Paese sotto uno degli alberi più alti d’Europa addobbati per l’occasione.  Artigianato, articoli fatti a mano, piccola bigiotteria, laboratori itineranti, ceramisti, mostre di arte, stands di prodotti tipici locali e dell’enogastronomia tradizionale e dolci caratterizzano il mercatino di Caposele.  Non mancherà il divertimento dei balli popolari, le animazioni per i bambini. Per chi fosse interessato a trascorrere un fine settimana alla scoperta dei borghi irpini c’è l’imbarazzo della scelta tra alberghi convenzionati, B&B, aree camper gratuite.

Anche Avella si tinge di luci e colori natalizi fino al 20 dicembre grazie al mercatino natalizio, dove acquistare oggetti artigianali e prodotti tipici del territorio, la mostra ‘PresepiArte’ dedicata ai presepi artigianali che ogni anno attira tantissime persone e la rappresentazione del Presepe Vivente.