Concerto San Potito ad Alta Voce al Maschio Angioino

san potito

a cura di Tiziana Gelsomino

Il giorno Lunedi 18 Settembre 2017, presso il Maschio Angioino di Napoli alle ore 21.30 si terrà il Concerto San Potito ad Alta Voce LIVE SHOW.

I ragazzi del SanPotitoLiveShow si esibiranno nella magica cornice del cortile del Maschio Angioino per sostenere la campagna di crowdfunding San Potito ad Alta Voce, un progetto che nasce non solo dall’esigenza di restituire un bene culturale, storico e religioso alla cittadinanza, ma anche e soprattutto nella volontà di restituire il diritto “a vivere la cultura” nella città di Napoli, costruendo una rete di solidarietà e supporto da parte di tutta la collettività. Tutto questo è possibile attraverso la creazione di un’Accademia permanente che l’Associazione Ad Alta Voce intende realizzare all’interno della storica Chiesa di San Potito.

La Chiesa di San Potito in Via Salvatore Tommassi apre le sue porte alla città di Napoli per un evento unico, un progetto dedicato alle arti e mestieri una accademia dello spettacolo per formare musicisti, ballerini, artisti; una iniziativa sociale rivolta a Napoli, recuperando uno spazio destinato ad attività per i giovani talenti.

Tale centro avrà come nome: NAP / Naples Arts Performing – Accademia di perfezionamento nelle arti contemporanee: Canto, Musical, Danza.

Il NAP opererà, dal un lato, per il recupero della grande tradizione musicale della Scuola Napoletana e la diffusione e valorizzazione della cultura italiana musicale, dalla Villanella al Melodramma. In tale costellazione progettuale va anche contemplata la possibilità che si producano spettacoli attingendo in gran parte alle risorse umane e professionali interne al NAP, che saranno organizzate e presentate come COMPAGNIA NAZIONALE ITALIANA DELLE ARTI CONTEMPORANEE. Gli spettacoli potranno seguire itinerari nazionali ed esteri, attraverso – ad esempio – l’uso degli spazi degli Istituti Italiani di Cultura all’Estero.

La costituzione di un centro di eccellenza nel quartiere Stella-San Carlo all’Arena , nelle vicinanze del Museo Archeologico Nazionale, dell’Accademia di Belle Arti e del Conservatorio di Musica S. Pietro a Majella, può considerarsi un’operazione di grande rilievo strategico ai fini della riqualificazione sociale e del potenziamento turistico della zona Museo a Napoli. La rilevanza storico-architettonica e storico-artistica della Chiesa di San Potito, con le diverse opere d’arte in essa conservate e l’agevole accessibilità ai suoi diversi ambienti collocati su più piani (coro e clausura), potranno consentire di organizzare visite guidate all’interno della chiesa, facendo in tal modo conoscere sia le sue bellezze artistico-architettoniche sia le attività formative e culturali pluridiramate che si svolgeranno al proprio interno.

La sede del NAP vivrà con la sua attività di formazione, la creazione di rassegne di spettacoli e concerti, l’organizzazione di conferenze – singole o in cicli tematici – su argomenti generali dedicati al tema della musica e dello spettacolo, di workshops e masterclasses più specifiche, l’attivazione di cineforum a tema.

Inoltre il NAP agli artisti fornirà un ulteriore ramo di conoscenza inerente all’alta formazione Manageriale e di relazioni umane e capacità di proporsi e potrà diventare un polo di attrazione per i residenti della zona e per l’intera cittadinanza napoletana.