L’arte dello scatto, riflesso sublime di luce

a cura di Vittoria Marzio

È al suo primo esordio artistico e a quanto pare ha riscosso un successo enorme, vuoi perché, con eleganza minimale  e silenziosi colpi di luce creati dai chiaro scuro ad arte, entra con classe nelle case napoletane di collezionisti e amanti del bianco e nero, vuoi perché è un autodidatta quasi inconsapevole del suo talento, fatto sta che Federica Gioffredi è una fotografa contemporanea napoletana che promette davvero bene.

Dai suoi primi scatti ad oggi, è stato un percorso in continua ascesa. Federica Gioffredi  artisticamente si può definire una realista completa che spazia dalla natura al macro, dal ritratto allo still life e street fotography con l’abilità scattante propria dei grandi artisti.

Nasce a Napoli nel 1972, figlia di Antonio, campione di off-shore e di Maria Gallinoro poliedrica artista.  A 20 anni intraprende la carriera in borsa come broker, si trasferisce a Milano dove resta per circa 10 anni. Rientra su Napoli, sua città natale e intraprende quel percorso artistico incentrato sulla fotografia, passione insita già dalla sua infanzia.
Decisivi sono stati i suoi anni a Bali, Indonesia dove quasi per gioco ha iniziato ad immortalare scene di vita ‘en plein air’ definendo quei particolari che, attraverso la foto, colgono momenti infiniti.
Le opere della sua prima collezione si articolano in gruppi tematici per ordine geografico, da Bali a Procida passando per Venezia ed Essaouira, Marocco. Realizzati in una tiratura limitata da 1 a 8 sia stampa su tela che su materiale fotografico.
Ha esordito questa primavera con una prima personale nelle stanze di Salotto Margherita, sua privata abitazione adibita ad Home Gallery, dove riceve ogni settimana critici, intellettuali, collezionisti e semplici appassionati a volte deliziandoli con aperitivi musicali sempre incentrati sulla passione per la fotografia e l’arte .

Tante le mostre a lei dedicate: ad aprile espone nello spazio Pinko di via dei Mille e subito dopo nello show room interior design di Hbtoo; maggio, invece, la vede protagonista di un evento moda e arte ‘en plen air’ sulla scalinata di Parco margherita e una personale anche presso le Antiche terme Comunali di Ischia, a sostegno del progetto “Donne, terme e bellezza nel rinascimento”.

Ancora più numerosi i progetti per il prossimo futuro: una mostra presso il Museo d’arte moderna di Castel Volturno e tante altre esposizioni personali e collettive entro la fine dell’ anno in tutto il territorio nazionale. Seguirla è il mio consiglio, se ne vedranno delle belle!

ajaxmail4ajaxmail5ajaxmail6ajaxmail7