Crossfit: moda o stile di vita? (Seconda Parte)

Nel precedente numero abbiamo parlato e introdotto il Crossfit un innovativo modo di allenarsi, spiegando i primi tre dei nove esercizi fondamentali di questa disciplina. Ora prenderemo in considerazione i successivi tre movimenti, approfondendo questo semplice ma efficace allenamento.

Si tratta, infatti, di un programma che ha l’obiettivo di ottimizzare le competenze psico – fisiche dell’individuo, in ognuna delle dieci abilità del fitness riconosciute:Resistenza Cardiovascolare e respiratoria– Stimolazione  della produzione energetica – Forza – Flessibilità – Potenza – Velocità – Coordinazione – Agilità– Equilibrio  – Precisione.

La forza del programma Crossfit è la “non specializzazione”, per questo si distingue dagli altri, avendo come obiettivo l’ottimizzazione della risposta neuroendocrina, attraverso l’utilizzo di movimenti funzionali eseguiti ad alta intensità

Shoulder press

Lo Shoulder Press è un esercizio eseguito con un bilanciere. Il carico viene spinto direttamente verso l’alto. La partenza vede il bilanciere appoggiato sulle clavicole, la presa poco più ampia delle spalle e con i gomiti che guardano in basso. Successivamente si solleva il bilanciere verso l’alto portandolo sopra la testa ed estendendo completamente i gomiti.

crossfit-1

crossfit-2

Push press 

Nel push press accade quanto già descritto sopra ma con la sostanziale differenza che quest’ultimo esercizio permette all’atleta di spingere più peso sulla testa utilizzando la cosiddetta “spinta dell’anca”, flettendo leggermente le ginocchia nella fase di carico per poi estenderle completamente insieme all’anca nella fase esplosiva.

crossfit3Push Jerk

Nel jerk non è il bilanciere a essere disteso sopra la testa ma l’atleta che si infila sotto il bilanciere, saltando per conferire accelerazione alla barra e poi mantenendo una breve flessione dei quadricipiti per infilarsi appunto sotto la barra. Nel push press non c’è un salto, le gambe si distendono in sincronia con le braccia. La tecnica più diffusa implica l’abbassamento del corpo rispetto alla barra mediante sforbiciata mentre si effettua questa sforbiciata bisogna assicurarsi che la tibia della gamba in avanzamento sia verticale e non inclinata in avanti.

crossfit5

crossfit-6