Google My Business: cos’è e come funziona

a cura di Gaetano Trapanese

Negli ultimi tempi Google ha dato una decisa accelerata alle ricerche locali. Questo significa che ogni impresa con un indirizzo fisico ha la possibilità di apparire, gratuitamente, nella prima pagina dei risultati di ricerca, e di fornire agli utenti le informazioni principali inerenti l’attività.

Lo strumento attraverso cui Google consente tutto ciò è Google My Business. Il suo utilizzo è molto semplice: basta un account Google (per esempio un account Gmail) con cui entrare nel sito www.google.it/business, dove, tra le alte cose, è presente un’esauriente guida pratica alla configurazione. Una volta loggati nel sistema, un’interfaccia facile e intuitiva vi guiderà alla configurazione della “Scheda Attività”.

Le informazioni più importanti che sono richieste, e che appariranno su Google, sono quelle che più di tutte aiuteranno i vostri potenziali clienti a trovarvi o a mettersi in contatto con voi: nome dell’attività, indirizzo, recapiti telefonici, email, sito web, pagina Facebook, giorni e orari di apertura, fotografie, prodotti o servizi venduti, prezzi.

Il grande vantaggio di usare Google My Business è quello di essere, gratuitamente, inseriti nelle ricerche di Google, sia Google search che Google Maps, e di poter disporre di tutta una serie di funzionalità messe a disposizione quali, ad esempio, il tasto “Indicazioni stradali”, per poter lanciare il navigatore e far arrivare i vostri clienti direttamente davanti alla vostra attività, oppure disporre delle statistiche sui giorni/orari di maggior afflusso nella struttura (che Google elabora aggregando – ovviamente in forma anonima – i dati di tutti gli utenti collegati a Internet e presenti nella vostra attività), o ancora la possibilità di far scrivere ai vostri clienti recensioni sull’attività.

Insomma…un’occasione da non perdere per chi vuole sfruttare tutte le opportunità offerte dal web.